it.obsculta-music.at
Informazione

Macellaio

Macellaio


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


Butcher (Ruscus) è un piccolo arbusto perenne. Tra i rappresentanti del pungitopo ci sono anche specie erbacee. La casa del macellaio è considerata i paesi dell'Europa occidentale, ma si trova anche nei territori della Crimea e del Caucaso.

Questo arbusto ramoso può raggiungere un'altezza di 60-70 cm La pianta è sempreverde. Le foglie del macellaio sono molto piccole. Sotto terra, sono in grado di sviluppare sistemi di radici e formare germogli. Ogni germoglio al centro forma piccoli fiori di una tonalità bianco-verde. Il fiore impollinato dà una bacca rossa con uno o due semi all'interno. Il diametro della bacca varia da 1,5 a 2 cm In condizioni naturali il Ruscus viene impollinato da insetti e animali. A casa è possibile anche l'impollinazione. Il polline per l'impollinazione dovrebbe essere preso da un'altra pianta con fiori staminati.

La cura del macellaio a casa

Posizione e illuminazione

L'illuminazione per la macelleria in crescita dovrebbe essere luminosa, ma diffusa, senza luce solare diretta. La pianta può prosperare anche in zone ombreggiate.

Temperatura

La temperatura del contenuto del macellaio in estate non dovrebbe essere compresa tra 18 gradi e in inverno dovrebbe essere compresa tra 12 e 14 gradi.

Umidità dell'aria

L'umidità dell'aria ambiente non è un fattore decisivo per la crescita, lo sviluppo e la fioritura dell'albero del macellaio. Ma durante la stagione di crescita attiva, si consiglia di spruzzare periodicamente il macellaio con acqua distillata calda. Le foglie del macellaio raccolgono molta polvere sulla loro superficie, quindi è importante pulirla periodicamente con un panno umido o un tovagliolo.

Irrigazione

La macelleria durante il periodo di crescita attiva dei germogli necessita di annaffiature regolari, ma senza acqua stagnante nella pentola. Il resto del tempo, la pianta viene annaffiata con parsimonia, consentendo al terreno di asciugarsi a tutta la sua profondità.

Il suolo

La macelleria è una pianta senza pretese, compresa la composizione del terreno. L'unica condizione è che non sia troppo denso e grasso, ma ben permeabile all'acqua e all'aria. Puoi acquistare una miscela che è già stata preparata in un negozio specializzato, oppure puoi prepararla da solo da terreno frondoso e erboso e sabbia in un rapporto di 3: 1: 1. Il fondo del contenitore deve contenere un buon strato drenante per evitare la formazione di dannosi ristagni d'acqua.

Top condimento e fertilizzanti

Quando il macellaio inizia a coltivare attivamente nuovi germogli, viene nutrito con un fertilizzante universale complesso una volta ogni tre settimane. Con l'inizio del periodo autunno-inverno, la fertilizzazione viene interrotta.

Trasferimento

Il macellaio ha bisogno di un trapianto solo quando il pezzo di terra è completamente intrecciato dal sistema radicale. La pianta viene trapiantata in primavera. Una caratteristica del Rusco è che è in grado di prendere la forma del vaso in cui crescerà. Cioè, più ampio è il contenitore, più cespugliosa sarà la pianta, più crescerà in direzioni diverse a causa della formazione di germogli striscianti sotterranei. Se l'obiettivo non è quello di ottenere un cespuglio soffice, il vaso dovrebbe essere stretto.

Allevamento di macellaio

Esistono due modi per riprodurre la scopa da macellaio: utilizzando i semi o dividendo il rizoma. Il secondo metodo è adatto per un cespuglio da macellaio molto ricoperto di vegetazione che non può svilupparsi normalmente ulteriormente. Con un coltello affilato, il cespuglio è diviso in pezzi che hanno diversi germogli e un apparato radicale indipendente. Il trapianto è meglio farlo in autunno o all'inizio della primavera, quando la pianta non è ancora entrata nella fase di crescita attiva. È importante trapiantare con la massima cura per non danneggiare i giovani germogli che hanno iniziato a crescere, altrimenti se ne possono aspettare di nuovi solo il prossimo anno.

Malattie e parassiti

La macelleria è resistente sia ai parassiti che alle malattie batteriche. Ma è raro trovare tripidi, acari di ragno, cocciniglie.

Specie da macellaio

Scopa da macellaio - pianta perenne, alta non più di 60-70 cm. Questa pianta fiorisce in modo insolito. I fiori si formano sulla sommità delle fillocladi. I fiori sono piccoli, di colore verde-biancastro. Sugli esemplari femminili, le bacche rosse possono formarsi solo se accanto ad esse crescono cespugli maschili per il processo di impollinazione.

Natica ioide - perenne, alta non più di 30-50 cm Le fillocladi sono ellittiche, oblunghe, larghe circa 2 cm e lunghe 5-7. Una pianta può contenere fillocladi sia opposte che alternate. Fiorisce con piccoli fiori di una tonalità verde-biancastra con un centro viola. Il frutto è una bacca rossa di circa 2 cm di diametro.

Macellaio di Pontic - arbusto alto circa 30-60 cm, germogli perenni, eretti, ruvidi al tatto. Le filocladi sono di piccole dimensioni: 1,5 cm di lunghezza e 1 cm di larghezza. La punta di ciascuna fillocladia è ristretta, leggermente appuntita. I fiori sono di colore bianco-verdastro, piccoli, il frutto è una bacca tonda rosso-arancio con un diametro di 1-2 cm.


Piante rare della Crimea

La flora della Crimea è ricca e diversificata e l'elenco delle piante selvatiche della penisola ha più di 2500 specie. È interessante notare che circa il 90% di tutte le specie vegetali si trova nella montuosa Crimea. Inoltre, in Crimea sono state acclimatate circa 1500 specie di piante.

Il "Libro rosso" comprende 47 specie di piante che crescono sulla penisola. Di per sé, l'abbondanza di specie in via di estinzione è la prova della situazione minacciosa in cui si sono trovate a causa del carico ricreativo esorbitante sulla natura della Crimea.

Una caratteristica dei paesaggi della Crimea è che qui le piante tipiche dell'Europa centrale coesistono con il Mediterraneo e le persone dell'Asia occidentale. Sulla penisola sono sopravvissuti alcuni reperti del periodo preglaciale, come la fragola a piccoli frutti, il ginepro alto, l'orchidea Comperia Compera). In Crimea, 142 specie di piante sono endemiche, ad es. non si trovano da nessuna parte tranne che nella penisola di Crimea.

Il Rusco è una pianta mediterranea esotica che esiste su una stretta striscia della costa meridionale, e qui la sua gamma è molto piccola. Ha foglie dure, verde scuro e bacche rosse che possono essere viste anche in inverno. E il fatto che la scopa da macellaio sia molto simile alle foglie, è un ramoscello piatto speciale. Le foglie vere si trovano al centro di questi piatti e sono quasi invisibili. Il suo nome - macellaio, ha ottenuto per la spinosità. Pertanto, i continui "cuscini" di scopa da macellaio, che a volte si possono trovare sotto gli alberi, assomigliano a un tipo speciale di filo, su cui qualcuno ha appiccicato delle bacche arancioni e rosse.

I boschi di faggio sono i più oscuri e misteriosi. Solo piante molto amanti dell'ombra crescono sotto la chioma di una faggeta, quando una debole luce verde irrompe attraverso la fitta chioma di foglie: le foglie di faggio creano un "tetto" quasi impenetrabile. Nella faggeta, qua e là, si fanno strada lussureggianti felci, che ricordano una foresta preistorica del periodo Carbonifero con le sue felci, equiseti e lira ... E nei luoghi dove l'acqua cristallina batte tra i massi fin da terra, tu può trovare un tappeto verde innaturalmente brillante saturo di umidità del muschio.

Il tronco della fragola sembra vestito di pelle scamosciata invece che di corteccia. La fragola a frutto piccolo, o è anche chiamata albero di corallo, è l'unico albero deciduo sempreverde nella flora della Crimea. Le foglie coriacee della fragola possono resistere anche alla neve che cade sulla riva sud. I giovani corbezzoli sono appena percettibili, ma in Crimea ci sono fragole giganti, che hanno più di cento anni.

Nei muri di pietra fatiscenti di Cherson, a volte ci imbattiamo in strani mazzi con bacche che crescono proprio dalle pareti, a volte assomigliano a una bellissima barba da guardaboschi. Questa è l'efedra, che è così diversa da qualsiasi altra pianta che è l'unica nella nostra flora a formare una famiglia separata di efedra. L'efedra non ha foglie, solo ramoscelli, che assomigliano a una barba.

In Crimea ci sono 47 specie di orchidee, di cui circa 20 si trovano nella baia di Laspi. Le orchidee di Crimea sono come pietre preziose: sono piccole, ma non hanno prezzo, e la più rara è la Comperia. Un tempo botanico, il francese Comper, che aveva una tenuta a Laspi, scoprì questa specie. I fiori di Comperia sono bruno-rosati e ogni fiore sembra diradarsi, terminando in sottili filamenti. Questo fiore, oltre alla Crimea, si trova solo in alcune regioni dell'Asia Minore. Altre orchidee della Crimea hanno nomi interessanti: orchidee, lyubka, orchidee dremlik, i cui fiori sono simili ai bombi.


Flora della Crimea

La grande ricchezza floristica (specie) della penisola di Crimea è associata alla sua posizione geografica marginale, borderline, semi isolata.

Da un lato, la penisola era come un ponte che collegava diverse flora del Mediterraneo, dell'Asia Minore, del Caucaso, della pianura dell'Europa orientale. Grazie a ciò, la Crimea, in particolare la sua parte montuosa, stupisce con la ricchezza della flora e una varietà di comunità vegetali. Pertanto, pino silvestre e fragola sempreverde a frutto piccolo, felci e astragalo, tasso di bacche e betulla cadente crescono molto vicini l'uno all'altro.

Qui, invece, nei punti di montagna difficilmente raggiungibili, si può osservare la copertura vegetale, da tempo scomparsa sulle penisole iberica, appenninica e balcanica, dove per millenni la vegetazione è stata attivamente gli esseri umani. Nella montuosa Crimea, è relativamente ben conservato a causa dello sviluppo non molto intenso della natura della penisola in passato.

Nel recente passato geologico i collegamenti continentali della penisola si sono interrotti e questa è diventata un'isola. L'isolamento della flora e della fauna della Crimea persiste anche adesso: la Crimea continua ad essere un'isola in termini biologici, poiché la costa salina del Sivash rappresenta una barriera insormontabile per la maggior parte delle specie non solo di piante, ma anche di animali. E qui c'era un processo indipendente di speciazione, si sono formate specie endemiche.

In totale, ci sono circa 280 specie endemiche in Crimea (il 10% di tutta la flora). Tra questi: la ghiaia di Bieberstein (meglio conosciuta come "stella alpina di Crimea", diffusa negli yaylah), l'acero di Steven, il ciclamino di Kuznetsov, il biancospino di Poyarkova (che si trova solo a Karadag), alcuni tipi di bucaneve piegato al timo.

Attualmente, la flora naturale della Crimea ha 2775 specie di piante selvatiche. E se aggiungi loro piante coltivate, la cifra sale a 3500 specie. Questo è circa il 60% della flora dell'Ucraina! La maggior parte di loro sono concentrati nella parte montuosa - un vero museo botanico!

La biodiversità della penisola di Crimea è una delle sue ricchezze, di cui si può essere orgogliosi e che va tutelata. La Crimea è l'unica in Ucraina e una delle otto regioni europee riconosciute dall'Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN) come centri mondiali di diversità vegetale.

Ai piedi delle colline, che si estende in un arco da Sebastopoli a Feodosia, c'è una cintura di foresta-steppa. È formato da steppe prative, boschetti di arbusti (come carpini, staminali, biancospini, spine, ecc.) E boschi di querce sottodimensionati.

La cintura forestale inizia da un'altezza di 350-400 m. È formato dalle comunità vegetali di roverella e roverella. Ci sono molti arbusti di corniolo, euonymus, carpini, ligustro e altri arbusti nei boschi di querce. A un'altitudine di 700-800 m (approssimativamente al livello del passo di Angarsk), i boschi di querce lasciano il posto a faggi e carpini. Questa è una vera foresta alta, fitta, ombrosa e misteriosa. La cintura forestale si estende fino alle scogliere delle catene montuose e sulle cime delle montagne non ci sono praticamente foreste.

Sul versante meridionale delle montagne della Crimea si sono formate fasce di vegetazione altitudinale leggermente diverse.

Salendo le montagne da sud, dalla riva del mare, si può vedere che la fascia costiera (dal livello del mare a 350-400 m di altitudine) è rappresentata da boschi di querce e ginepri a basso fusto. La loro composizione: quercia soffice, ginepro alto (simile ad un albero), pistacchio, pino Sudak e persino specie decidue sempreverdi - fragola a piccoli frutti, cisto e macellaio.

Quando la costa meridionale fu colonizzata, la vegetazione autoctona fu sostituita da parchi e altre piantagioni dalle colture ornamentali e frutticole portate in Crimea. Ora molti "nuovi arrivati" - cipressi, cedri, magnolie, palme e molte altre specie - sono diventati "nativi" della Crimea.

La copertura vegetale della costa meridionale cambia con l'altezza. Le pendici delle montagne fino a 1000-1100 m sono coperte di pini (nella parte occidentale della costa meridionale) e boschi di querce (a est di Gurzuf). Il pino di Crimea, o pino di Pallas, forma enormi foreste sopra Alupka e Yalta. Il nostro pino si differenzia dal suo parente settentrionale - il pino silvestre - per il colore grigio del tronco, una maggiore resistenza alla siccità e agli incendi. Cresce più velocemente e ha molto in comune con il pino calabrese che vive in Italia.

All'altezza di 1100-1300 m, c'è una cintura di faggio e pino silvestre. Ci sono piantagioni molto antiche, di 200-250 anni, di grande valore scientifico. Poi ci sono le steppe dei prati montani di Yaylinsky.

Ma le foreste della Crimea sono famose non solo per la loro bellezza e diversità. In quanto elemento dell'ecosistema della penisola, svolgono funzioni importanti per esso: preservano e regolano il deflusso delle acque superficiali, proteggono la copertura del suolo sui pendii dal dilavamento e dall'erosione e formano un ambiente di aria pulita, che è particolarmente prezioso per le località climatiche.

In Crimea, l'area occupata dalle foreste è il 13% della superficie totale della penisola e il 50% nella parte montuosa, e nei paesi della regione mediterranea queste cifre sono molto più basse - 7 e 19%, rispettivamente.

La pianura della Crimea è occupata dalla vegetazione della steppa (festuca, graminacee, zampe fini, avvoltoio barbuto e altre erbe, nonché tipi di forbe). Sulla costa del Sivash, a causa della bassa quantità di precipitazioni e della salinità del suolo, le steppe dei cereali vengono sostituite da steppe semi-desertiche aride (da assenzio, kermek, festuca, erba di grano, incendi). Sull'altopiano di Tarkhankut e sulla penisola di Kerch, nelle zone rocciose, sono comuni semi-arbusti e arbusti nani: timo, dubrovnik, girasoli.

164 specie di piante della Crimea sono incluse nel Libro rosso dell'Ucraina. Tra questi ci sono specie della Crimea come: ginepro alto, macellaio ioide, fragola a frutto piccolo, pino Sudak, tasso di bacche, betulla cadente (ora solo uno dei suoi boschetti è sopravvissuto), tulipano a due fiori, croco a foglia stretta, ciclamino di Kuznetsov , peonia a foglia sottile, ecc.

Come il Libro rosso, oggi vengono compilati elenchi di ecosistemi rari e minacciati che richiedono una protezione speciale. Tali elenchi sono chiamati il ​​Libro verde dell'Ucraina. Tra le comunità vegetali bisognose di protezione, ci sono anche foreste di Crimea di ginepro alto, pino Pitsunda (Sudak), pistacchio a foglia spessa, faggio-tasso, ecc.


Macellaio - giardinaggio

Un giardino è un'area pianificata, solitamente all'aperto, organizzata per mostrare, coltivare e godere di piante e altre forme naturali. Il giardino può includere materiali sia naturali che artificiali. La forma più comune è conosciuta come giardino residenziale. I giardini occidentali sono quasi sempre a base vegetale. Gli zoo che mostrano la fauna selvatica in habitat naturali simulati erano precedentemente chiamati giardini zoologici. Alcuni tipi tradizionali di giardini orientali, come i giardini zen, usano raramente o fanno a meno delle piante. I frutteti si differenziano dalle piantagioni per i loro metodi e scopi su scala ridotta, più laboriosi (piacere e hobby, non produzione per la vendita). Gli articoli sul giardinaggio discutono in dettaglio le differenze e le somiglianze tra giardini e piantagioni.

Il giardinaggio è l'attività di coltivazione e manutenzione di un giardino. Questo lavoro viene svolto da giardinieri dilettanti o professionisti.Il giardiniere può anche lavorare per organizzare e mantenere aree non destinate al giardino, come un parco, un terrapieno lungo la strada o altri spazi pubblici. Il paesaggio è un'attività professionale correlata di architetti paesaggisti che tendono a specializzarsi in progetti per clienti pubblici e aziendali.

Il termine "giardino" in inglese britannico si riferisce a un'area di terreno aggiuntiva solitamente adiacente a un edificio. Si chiama "yard" in inglese americano.

Progettazione e progettazione giardini

La pianificazione e la progettazione del giardino possono essere eseguite da un professionista. Un paesaggista è un professionista in grado di pianificare e progettare spazi esterni. I progettisti di giardini sono generalmente formati per pianificare e realizzare giardini residenziali.

Il progettista deve considerare molti fattori:

• Scopo
• Condizioni esistenti
• Vincoli finanziari
• Valori operativi

Gli elementi del giardino sono composti da risorse e materiali naturali, nonché da elementi artificiali:

Rimedi naturali e materiali:

• Il suolo
• Pietre
• Condizioni di illuminazione
• Vento
• Precipitazioni
• Qualità dell'aria
• Inquinamento
• Vicinanza all'oceano (salinità)
• Materiali vegetali

• Terrazza, patio, ponte
• Brani
• Illuminazione
• Amache
• Arte / scultura all'aperto, come un belvedere
• Piscina, giardino acquatico o altri giochi d'acqua

Uso dello spazio giardino

Un giardino può servire a molti scopi: estetici, funzionali e ricreativi. Uso dello spazio giardino:

• Cooperazione con la natura
• Coltivazione di piante
• Contemplazione della natura
• Osservazione di uccelli e insetti
• Riflessione del mutare delle stagioni
• Rilassamento
• Cene di famiglia in terrazza
• Bambini che giocano in cortile
• Leggere e rilassarsi su un'amaca
• Manutenzione di aiuole
• Attività ricreative sotto una tettoia
• Camminare con una luce calda
• Capacità di evitare la luce solare e le alte temperature

La coltivazione utile produce:

• Fiori che possono essere tagliati e portati in casa per la bellezza interiore
• Erbe aromatiche e verdure fresche per cucinare


Fragola e macelleria: nuovi arrivati ​​dal passato

Avendo segnato in sicurezza l'inizio del XXI secolo, osservando costantemente un paesaggio familiare e immutabile intorno, molte persone non possono nemmeno immaginare che il nostro pianeta una volta fosse diverso. Dimentichiamo che con la fine del secolo anche lo scenario è cambiato, animali, uccelli e insetti sono apparsi e sono scomparsi, con il cambiamento del clima, molte piante sono perdute per sempre. Eppure, i miracoli accadono! Dall'epoca dell'era glaciale, due piante più interessanti sono sopravvissute e crescono in sicurezza sul nostro pianeta, una delle quali appartiene agli alberi e l'altra agli arbusti. esso fragola (Corbezzolo) e macellaio (Ruscus). Entrambe le piante sono sempreverdi e decorative in qualsiasi periodo dell'anno.

I botanici contano da 14 a 20 specie di fragole appartenenti alla famiglia delle eriche (Ericaceae), molte delle quali vivono in Messico, alcune specie si trovano nei paesi del Mediterraneo, così come in Nord America ed Europa. Ma a noi interessa fragola a frutto piccolo (Corbezzolo andrachne), crescendo singolarmente o in piccoli gruppi sulla costa meridionale della penisola di Crimea, che non molto tempo fa faceva parte dell'URSS, e ora appartiene all'Ucraina. È qui che passa il confine settentrionale del suo areale.

La fragola sembra molto insolita. Si tratta di alberi bassi (2-5 m, i vecchi esemplari possono raggiungere i 10 m) con diversi tronchi curvi bizzarramente. Crohn di varie forme (ellittiche, emisferiche, ovoidali, irregolari). Le foglie sono coriacee, lucide, di forma ellittica con un'estremità appuntita, ma ce ne sono anche arrotondate con un'estremità arrotondata.

La fragola cresce da diverse centinaia di anni, ci sono esemplari che si avvicinano al traguardo del millennio. Anche le persone lontane dal giardinaggio notano subito questi alberi “spogli”. Sono comunemente chiamate "signora del resort" o "donna senza vergogna". In effetti, una caratteristica di molte specie di fragole è la capacità di perdere la corteccia con l'inizio della stagione secca. In primavera la corteccia è rossastra o rosata, liscia, ma con l'inizio delle giornate calde inizia a screpolarsi ed esfoliare in strisce sottili, che cadono a terra con un lieve fruscio. Più o meno nello stesso momento, le foglie cadono e il tronco nudo verde assume le funzioni di fotosintesi. Le nuove foglie ricrescono molto rapidamente, i tronchi ei rami diventano di nuovo rossi. Ecco un semaforo che si spegne: rosso - verde - rosso!

I fiori di fragola sono di medie dimensioni, bianchi o rosati, raccolti in pannocchie. Frutti molto interessanti - simili alle fragole (da cui il nome fragole), "ricci" succosi di colore rosso vivo contenenti molti piccoli semi. Nuovi esemplari vengono coltivati ​​da loro per ricostituire la popolazione di fragole, perché è elencata nel Libro rosso dell'Ucraina come una pianta rara e in via di estinzione! Le giovani piantine vengono curate con cura, riparandole dal gelo, poiché le giovani piante sono sensibili al freddo. Dopo cinque o sei anni di coltivazione, sono adatti per la semina in un luogo permanente.

La fragola viene utilizzata nel sud per l'architettura del paesaggio, poiché è senza pretese nella coltivazione con elevata decoratività, è resistente alla siccità, cresce bene in luoghi soleggiati ed è senza pretese per i terreni. Predilige falesie costiere e pendii rocciosi con terreno calcareo e ghiaioso non fertile, trattenendo le rocce con le sue radici e prevenendo le frane. L'altezza sul livello del mare è di 200-300 m, ma c'erano esemplari che si arrampicavano molto più in alto.

Il legno di fragole è duro, denso, abbastanza adatto per la fabbricazione di prodotti di falegnameria e tornitura. Le foglie contengono una grande quantità di tannini e possono essere utilizzate per conciare la pelle.

In Crimea vengono coltivati ​​anche altri due tipi di fragole: fragola Menziza (Corbezzolo menziesii) e fragola a frutto grosso (Corbezzolo unedo). Quest'ultimo ha forme da giardino con fiori rosa e doppi. La fragola è citata nelle "Metamorfosi" di Ovidio, descritta dall'antico scienziato greco Teofrasto nella sua opera "Ricerca sulle piante". È interessante notare che l'immagine di un corbezzolo è presente sullo stemma della città di Madrid, capitale della Spagna.

Genere macellaio (Ruscus), secondo varie fonti, ha da 6 a 10 specie che abitano il Nord Africa, le Azzorre e le Isole Canarie, Madeira, l'Europa occidentale, nonché la Crimea e il Caucaso, il che ci consente ancora una volta di considerare la "nostra" pianta del macellaio , così come una fragola. La specie più comune che cresce nelle nostre ex repubbliche è Scopa da macellaio (Ruscus ponticus), un arbusto sempreverde basso (30-50 cm), che raggiunge talvolta un'altezza di 1 m.

Anche i macellai hanno una loro particolarità: quelle che a prima vista sembrano foglie, infatti, sono steli modificati. Nella groppa del Ponto, sono di medie dimensioni, dense, coriacee, lunghe 2-3 cm, larghe 0,5-1 cm, terminano in formazioni affilate che ricordano gli aghi. Da qui il nome macellaio. E le foglie vere sono immediatamente e invisibili, sono ridotte, piccole, assomigliano a sottili pellicole trasparenti. I fiori del macellaio sono piccoli, poco appariscenti e poiché la pianta è dioica, gli esemplari maschili e femminili devono crescere nelle vicinanze per la formazione dei frutti. Sui cespugli femminili, in autunno o in inverno (a seconda della specie) maturano frutti sferici rosso-arancio, simili a perle luminose. Sembra che la pianta sia stata appositamente decorata da qualcuno! Di solito i frutti contengono una piccola quantità di semi, 2-3 pezzi.

La scopa da macellaio viene propagata dai semi, ma un modo più semplice è la propagazione vegetativa dividendo i rizomi. La scopa da macellaio è spesso utilizzata dalla popolazione locale per la fabbricazione di scope e pannocchie, che servono per un tempo piuttosto lungo. Tali utili articoli per la casa sembrano molto attraenti e l'autore aveva persino il desiderio di portare una scopa del genere a Mosca. Ma devo dire che il macellaio, come la fragola, è tutelato dallo Stato ed è anche inserito nell'elenco delle specie rare e in via di estinzione!

Avere Manico di scopa da macellaio (Ruscus colchicus) e natica ioide (Ruscus ipoglosso), crescendo anche nel Caucaso e in Crimea, i fusti modificati sono molto più grandi di quelli della Rusco, raggiungendo una lunghezza di 6-9 cm e 5-7 cm, una larghezza di 2-4 cm e 1,5-2,5 cm, rispettivamente. Il Rusco cresce sulle rocce, tra i sassi ed è una preziosa pianta protettiva del suolo, può salire ad altezze considerevoli, fino a 1000 m sul livello del mare, cresce in mezz'ombra.

La scopa da macellaio viene utilizzata anche come pianta ornamentale da interni, per l'abbellimento di locali per uffici, nei giardini d'inverno. I rami del macellaio vengono aggiunti a mazzi di fiori e composizioni di fiori secchi. Il gluteo è utilizzato anche per scopi medicinali per malattie vascolari, disturbi metabolici, per il trattamento di artriti e artrosi, nell'industria cosmetica. Una menzione di questa pianta (sotto il nome "Ruscus") si trova negli scritti del poeta romano Virgilio e dello scienziato romano Plinio il Vecchio.


Lezione di sistematizzazione e generalizzazione della conoscenza del mondo intorno al 4 ° grado sull'argomento "Zone naturali della Russia"

Documento selezionato per la visualizzazione LEZIONE 4A Aree naturali 11/21 / 19.docx

Lezione sistematizzazione e generalizzazione della conoscenza Intorno al mondo

in 4a elementare sull'argomento "Zone naturali della Russia"

Scopo: sistematizzazione e generalizzazione della conoscenza sull'argomento "Zone naturali della Russia"

Determinare il livello di conoscenza e comprensione dei modelli di distribuzione delle zone naturali in tutto il paese.

Ripetere e consolidare la conoscenza degli studenti dei concetti di base dell'argomento "Zone naturali della Russia"

Consolidare le capacità degli studenti di elaborare una caratteristica della zona naturale. Migliorare la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite in precedenza nel lavoro e trarre conclusioni sulla base delle proprie osservazioni.

Consolidare la capacità di lavorare con la mappa "Zone naturali della Russia".

Sviluppa l'interesse cognitivo e la creatività.

Sviluppa la capacità di lavorare in gruppo e promuovi un senso di responsabilità per il lavoro di squadra.

Formare l'amore per gli oggetti della natura e il rispetto per loro.

Forma di organizzazione delle attività educative : gruppo.

Equipaggiamento: mappa "Zone naturali della Russia", disegni e fotografie di piante e animali, nomi delle carte delle zone naturali, carte delle attività (n. 1-n. 4), caratteristiche delle carte delle zone naturali, colla stick, fogli A-3 e dettagli per la creazione di un modello di aree naturali, presentazione multimediale.

1) Fase organizzativa. (1-2 minuti). Atteggiamento emotivo.

- Ciao! Per fare in modo che la nostra lezione si svolga in un'atmosfera calda e amichevole, diamoci un po 'di calore: strofiniamoci i palmi delle mani finché non si scaldano. Ora tocca i palmi del tuo compagno - datevi il vostro calore a vicenda.

- E ora sorridiamoci a vicenda. Regala ai tuoi ospiti anche i tuoi sorrisi. Possa la lezione di oggi portare a tutti noi la gioia della comunicazione. Oggi nella lezione, ragazzi, vi aspettano molti compiti interessanti e i vostri aiutanti saranno: attenzione, intraprendenza, ingegnosità.

2) Dichiarazione dell'obiettivo e degli obiettivi della lezione. Motivazione delle attività di apprendimento degli studenti.

Per i programmi 4.2 e 4.3 Flashcard per il lavoro di gruppo (inventare parole)

3) Aggiornamento delle conoscenze. (Video sulla Russia.)

Abbiamo completato lo studio della grande sezione "Zone naturali della Russia". La natura del nostro paese è varia e bella. Molte delle caratteristiche naturali della nostra patria si possono dire in modo eccellente. Porto alla tua attenzione un breve video. Guarda quanto è bella la natura del nostro paese.

Lavorare con i nomi delle carte delle zone naturali.

- Cominciamo a lavorare sull'argomento della lezione. Sui banchi ci sono delle carte con i nomi delle zone naturali. Un set per lavorare alla lavagna.

L'obiettivo: (1 studente alla lavagna)

1. Disporre i nomi delle aree naturali da nord a sud:

(Artico, tundra, zona forestale, steppe, deserti, subtropicali).

2. Disporre i nomi delle aree naturali da sud a nord:

(Subtropicali, deserti, steppe, zona forestale, tundra, artico).

Lavorare con la mappa "Zone naturali della Russia"

In base alla posizione geografica, determinare quale zona naturale viene discussa (gli studenti sollevano un biglietto da visita) e mostralo sulla mappa .

1. Qual è l'area naturale più settentrionale? (Artico)

2. Questa area naturale si trova a sud dell'area forestale? (steppa)

3. Viviamo in questa zona naturale. (zona forestale)

4. Quante aree naturali ci sono in Russia? (6).

4) Generalizzazione e sistematizzazione della conoscenza (Preparazione degli studenti per attività generalizzate. Riproduzione a un nuovo livello (domande riformulate).

- Oggi nella lezione lavorerai in gruppo. Quante band pensi che ci saranno? (6 - per il numero di zone naturali).

- Ora il tuo compito è trovare compagni di gruppo. Hai foto di animali e piante sulle tue scrivanie. Pensa in quale area naturale possono vivere questi animali e piante.

- Vai al biglietto da visita desiderato, che è attaccato alle pareti della classe.

Distribuzione dei bambini per gruppi:

Gruppo 1. Artico (studio su 4.2 e 4.3)

Gruppo 2.Tundra: Agapova N., Popov D., Makarov S. (renna, papavero polare, volpe artica)

Gruppo 3. Zona forestale: Fedorenko A., Tishchenko V., Tsvetkov V. (abete rosso, gallo cedrone, alce)

Gruppo 4. Steppa: Ladvanov I., Koksharova V. (gopher, tulipano)

Gruppo 5. Deserti: Smirnova E., Zakharov R. (cammello, spina di cammello)

Gruppo 6. Subtropics: Gaffarova K., Vasiliev A., Kellerman V. (delfini, palme, meduse)

- Leggi il compito e trova il tuo posto di lavoro. (Sulle pareti della classe ci sono nomi di zone naturali, accanto ad essa c'è l'ubicazione del luogo di lavoro del gruppo. Ad esempio,

Gruppo 1. Artico. Il tuo posto di lavoro: 2 ° fila, 1 ° e 2 ° posto.

Gruppo 2. Tundra. Il tuo posto di lavoro: 2 ° fila, 5 ° e 6 ° posto.

Gruppo 3. Zona forestale. Il tuo posto di lavoro: 1 ° fila, 5 ° e 6 ° posto.

Gruppo 4. Steppa. Il tuo posto di lavoro: 1 ° fila, 7 ° e 8 ° posto.

Gruppo 5. Deserti. Il tuo posto di lavoro: 2 ° fila, 3 ° e 4 ° posto.

Gruppo 6. Subtropics. Il tuo posto di lavoro: 1 ° fila, 3 ° e 4 ° posto).

5) Applicazione di conoscenze e abilità in una nuova situazione (lavoro in gruppo).

- Hai una busta sulla scrivania. Prendi un pezzo di carta bianca con un tavolo. Questa tabella è una descrizione della tua area naturale che dovrai compilare.

1. Hai 4 carte con compiti. Completa l'attività n. 1, consegnala e ottieni alcune informazioni sulla tua zona naturale. Incollalo nel tuo foglio di lavoro.

Esegui il compito numero 2, ottieni un'altra parte del tavolo. Dopo aver completato tutte e 4 le attività, avrai così riempito l'intera caratteristica della carta della tua zona naturale ... (vedi allegato)

2. Leggere attentamente le informazioni ricevute (tabella completata).

3. Prendi il foglio A-3 e la busta rossa. Lì troverai i dettagli per il modello della tua area naturale. Il tuo compito? Crea un modello e prepara una storia sull'area naturale ... (per i modelli utilizzati:

immagini di animali e piante caratteristiche di una certa area naturale

aiutare le parole. Ad esempio: il permafrost è molto soleggiato, estate calda e secca, ci sono molte paludi e laghi in estate, la temperatura dell'aria all'ombra arriva fino a +40 ° C, +50 ° C).

Nota: bambini che studiano per programma 4.2 e 4.3 lavorare con schede ritagliate che mostrano piante e animali di diverse zone naturali. Il compito dei bambini è selezionare solo quelli che si riferiscono all'Artico e preparare una storia su questa zona naturale.

6) Controllo dell'assimilazione, discussione degli errori commessi e loro correzione. Analisi e contenuto dei risultati del lavoro, formazione di conclusioni sul materiale studiato

A) Ogni gruppo presenta il proprio modello, compito degli altri studenti è determinare la zona naturale secondo il modello.

B) Il modello racconta l'area naturale.

7) Riflessione (riassumendo i risultati della lezione) Applausi.

La nostra lezione è giunta al termine. Applaudiamoci a vicenda. Ma non battiamo semplicemente le mani, ma lo faremo con beneficio. Ti faccio una domanda e la risposta corretta è il cotone.

Area naturale più fredda - Artico (sì)

Nel deserto ci sono scoiattoli, scoiattoli, alci (no).

La principale ricchezza della taiga è il legno (sì).

La zona foresta-steppa è una zona di transizione dalla foresta alla tundra (no).

Al giorno d'oggi, le steppe sono per lo più arate (sì).

I roditori si trovano nella zona della steppa (sì).

L'impatto umano sulla natura cambia qualsiasi connessione nella ZF (sì).

L'aspetto della tundra, in un modo o nell'altro, è associato al permafrost (sì).

Ci sono cervi nella zona della tundra (sì).

La più grande area forestale naturale (sì)

Faresti un viaggio nelle regioni subtropicali (sì)

- Valuta il lavoro dei compagni di gruppo su un sistema a cinque punti. Il gruppo ha una scheda con i nomi dei bambini.

- prepara il gioco "SINKWAYN", in modo che i tuoi compagni di classe possano indovinare il nome della zona naturale secondo i punti 2, 3, 4, 5.

1. Viene fornito il nome di qualsiasi zona naturale. _____________________________

È avvicinato da:
2. Due aggettivi 1 _______________________, 2______________________
3. Tre verbi 1 ________________, 2 _________________, 3_________________
4. Scrivi una frase di 4 parole

___________________________________________________________________
5. Viene scritto 1 sostantivo: _____________________________.

Documento selezionato per la visualizzazione immagini per la distribuzione dei bambini in gruppi.docx

quadri per la distribuzione dei bambini in gruppi

Documento selezionato per la visualizzazione schede illustrate per 4.2 e 4.3.docx

Schede illustrate ritagliate per gli studenti nei programmi 4.2 e 4.3

Documento selezionato per la visualizzazione nomi di pr zone.docx

Documento selezionato per la visualizzazione sagome per model.docx

Estate molto soleggiata, calda e secca.

Inverno freddo, ma poco nevoso.

La t media a gennaio è -4 0 С, e in luglio circa +25 0 С.

Estate calda secca, poca pioggia in inverno e in estate. In estate, la temperatura dell'aria all'ombra è fino a +40 0 C, +50 0 C.

La precipitazione è trascurabile.

Documento selezionato per la visualizzazione tabelle zone naturali.docx

Per lavori di gruppo. Le informazioni dalla seconda colonna devono essere rimosse. I bambini hanno una tabella con le informazioni in una sola colonna. Durante il completamento dei compiti (carte # 1- # 4), i bambini ricevono la seconda parte del tavolo. Pertanto, dopo aver completato tutte e 4 le attività per i bambini, l'intera tabella viene riempita.

Area naturale - parte di un'area geografica di terreno con condizioni climatiche uniformi.

ARTICO (deserto artico).

Il clima è freddo e rigido. La temperatura raggiunge spesso

-60 0 С. In inverno, il mese più caldo è gennaio t 0 da -2 a -5 0 С. In estate +2. +3 0 C. Nei mari da -25 0 C a -50 0 C. Notte polare.

Aspetto: Zona innevata, in alcuni punti sono visibili rocce. Terreno pianeggiante e montuoso.

Bacini e dorsali di acque profonde. Deserto roccioso.

Deserto di ghiaccio. Permafrost, ghiacciai, iceberg.

Suoli artici, pietre nude o rocce.

Bue muschiato, orso polare, tricheco, foca, diversi tipi di pesce, gufo bianco, pernice bianca, colonie di uccelli, lemming.

Pesca marittima (pesca, caccia di animali marini), allevamento di renne, raccolta dal mercato del pollame, estrazione mineraria (gas, petrolio).

Passa la rotta del Mare del Nord, stazioni scientifiche, basi militari.

* Si nota una diminuzione dell'area di ghiaccio nei mari del nord e una diminuzione dello spessore della copertura di ghiaccio viene rivelata di 2 volte.

* Le condizioni dei pascoli si stanno deteriorando, il che è associato a un gran numero di renne e ai disturbi ambientali associati alla costruzione di giacimenti esplorati di gas naturale e petrolio e al loro sviluppo. * Probabili fuoriuscite di petrolio importanti.

Aree protette dell'Artico: Parco nazionale "Artico russo", Riserva naturale "Artico del Bolshoi", Riserva naturale "Isola di Wrangel", Riserva federale "Terra di Franz Josef"

Gabbiano avorio, oca lombata bianca, oca petto rosso, falco pellegrino, bue muschiato.

Area naturale - parte di un'area geografica di terreno con condizioni climatiche uniformi.

A sud della zona glaciale artica. Situato da nord a sud da

dalla costa dell'Oceano Artico al Circolo Polare Artico, da ovest a est dalla penisola di Kola alla Kamchatka.

L'inverno nella tundra è lungo (7-8 mesi) e molto rigido (fino a -50 ° C). In pieno inverno, la notte polare dura circa 2 mesi. L'estate è breve e fresca. E anche se arriva il giorno polare, ci sono spesso gelate.

Aspetto: fredda pianura senza alberi. Durante l'estate il terreno si scongela a circa mezzo metro di profondità. gelo eterno.

Il permafrost non lascia passare mai la pioggia e l'acqua di fusione. Pertanto, ci sono molte paludi e laghi nella tundra e il terreno è umido.

Muschi, licheni, sassifraga, papavero polare, nontiscordardime, cotone, driade, bacche striscianti: mirtilli, mirtilli rossi, mirtilli, more. Betulla nana, salice.

Renna, volpe artica, lemming, ermellino, pernice bianca, lepre bianca, lupo, gufo bianco, uccelli acquatici, piovanello, tip tap, aquila, gabbiano rosa, bue muschiato, pesce, edredone. Moscerini, zanzare, bombi, millepiedi, mosche, tafani, lombrichi

Caccia di animali, raccolta di bacche, raccolta, pesca, estrazione mineraria, allevamento di renne.

* La superficie del suolo è disturbata dai bruchi di trattori e veicoli fuoristrada, le piante muoiono.

* L'area è inquinata dal petrolio durante la sua produzione.

* Caccia illegale - bracconaggio.

* I pascoli delle renne vengono calpestati perché le renne non vengono sempre portate in altri luoghi in tempo.

Riserva: Taimyr.

Gli animali sono presi sotto protezione speciale:

gru bianca (gru siberiana), cigno della tundra, oca dal petto rosso, girfalco, leopardo delle nevi, lupo rosso.

Lotta al bracconaggio, al pascolo corretto.

Taiga - bosco di conifere, occupa la maggior parte della zona forestale. L'inverno è freddo e l'estate è più calda che nella tundra, quindi crescono le conifere: abete rosso, pino, abete, larice, cedro. Inizia il sud misto foresta. Betulla, pioppo tremulo, ontano crescono con alberi di conifere. L'inverno è più mite. Gli alberi decidui hanno foglie di medie dimensioni. È ancora più caldo a sud, e latifoglia i boschi : rovere, acero, frassino, olmo, tiglio. Sono alberi termofili, quindi hanno foglie grandi. Piante erbacee: zoccolo, rango, budra, campana, macchia, ranuncolo anemone, foresta geranio, cipolla d'oca, mughetto, anemone, veronica, pantofola della signora, lungwort, equiseto, mio, fireweed, primula, fragola, viola, corydalis, epatica, corvo .

Arbusti: lilla, lampone, viburno, rosa canina, nocciola. Funghi.

Scoiattolo, zibellino, lupo, orso, scoiattolo, lepre, bisonte, volpe, scoiattolo volante, alce, lince, cervo, cinghiale, arvicola, capriolo, picchio, cuculo, ghiandaia, storno, fringuello faccia, codirosso, silvia, pigliamosche , merlo, gufo, gufo, passero, cincia, lucherino, crociere, gufo, insetti, serpenti, rane, rospi.

* Casa per piante, animali, funghi.

* Protettore dell'aria, dei serbatoi e del suolo.

* Un posto dove riposare una persona.

* Fonte di bacche, funghi, piante medicinali.

* Incendi * Deforestazione * Bracconaggio * Inquinamento da rifiuti domestici

NEL "Libro rosso": pantofola da donna, mughetto, costume da bagno, primula, bisonte, tigre dell'Amur, anatra mandarina, gru nera, topo talpa gigante, visone, gufo, desman, bisonte, castoro, cervo sika.

Riserve: Pinezhsky. Kivach, Darvinsky, Nizhnesvirsky, Barguzinsky, Oksky, Mordovsky, Sikhote-Alinsky, Ilmensky mineralogico (sottosuolo, suolo, fiumi, laghi ..)

parchi nazionali (35) - Elk Island.

Area naturale - parte di un'area geografica di terreno con condizioni climatiche uniformi.

Nel sud-ovest della Russia, a sud della zona forestale.

Estate molto soleggiata, calda e secca. Inverno freddo, ma poco nevoso.

Media t gennaio -4 0 С, e in luglio circa +25 0 С. In estate, forti venti

Apparenza esterna : infiniti campi verdi - in estate, neve in inverno.

Il rilievo è piatto, ma la superficie è frastagliata da burroni e anfratti. Suoli fertili: chernozem e castagno.

Erba piuma, tulipani, trifoglio, festuca, assenzio, prugnolo, iris, carice, erba timoteo, bluegrass, pecora, peonia, orzo, prato, fuoco senza ascia.

Allodole, otarde, aquila. falco, starna, gru demoiselle, gheppio. Gopher, saiga, zebù, marmotte, lepri, topi, volpi, lupi, arvicole, criceti, jerboa. Ci sono numerosi rettili e insetti: cavallette, locuste, scarafaggi, serpenti, lucertole.

Mastering: ricreazione, estrazione mineraria, raccolta di erbe aromatiche, caccia, città, strade, la principale regione agricola del paese. Risorse naturali: pascoli, risorse idriche, minerali, animali.

Riserve: Orenburg, Daursky,

Rostovsky, "Belogorye", "Galichya Gora", "Black Lands", Steppa della foresta del Volga , Biosfera centrale di chernozem, Bashkir, Khakass.

Nel "Libro rosso":

Astragalo, brandy russo, goniolimon tartaro, iris, erba piuma, verbasco viola, clematide a foglia intera, pianta di uccello di Husson. Aquila delle steppe, gru Demoiselle, anatra delle steppe, cavalletta, otarda, furetto dai piedi neri, pied della steppa.

Lungo la costa del Caspio occidentale (Volga inferiore).

1. "Deserto" - uno spazio vasto, solitamente senz'acqua con vegetazione rada o del tutto assente.

2. Luogo abbandonato e disabitato.

Estate calda secca, poca pioggia in inverno e in estate. In estate, la temperatura dell'aria all'ombra arriva fino a +40 ° C, +50 ° C.Le precipitazioni sono trascurabili. Durante il giorno, la superficie si riscalda fino a +50 ° C, +70 ° C. Una calda giornata estiva viene sostituita da una notte molto fredda. L'inverno è breve, la media t gennaio è -10 0 С, in alcuni anni ci sono forti gelate fino a -30 0 С. Le precipitazioni sono minori che nelle steppe e il tasso di evaporazione è più alto. Poche piante e animali sono in grado di combattere il gelo in inverno, il caldo in estate e tutto l'anno con mancanza d'acqua

Aspetto: aree pianeggianti, spesso piccole fasce di territorio sviluppato: campi, pascoli, paesaggio desertico. In inverno - neve.

Suoli castani, marroni, semi-desertici, sabbie, grigio-marroni, terra grigia. Sono altamente saline (leccate di sale e paludi salmastre). Ma a causa del contenuto di una grande quantità di sali minerali durante l'irrigazione, diventano fertili.

Adattamenti vegetali: le foglie delle piante sotto forma di spine hanno una radice molto lunga.

Saxaul, spina di cammello, succulenta, spighetta, efedra, acacia sabbiosa, Remeria, assenzio, festuca, erba rotolante, erba piuma, juzgun.

Adattamenti degli animali: la pelle è ricoperta di squame che proteggono dal sole e dalla perdita d'acqua, senza pretese per il cibo.

Tartaruga, serpenti (cobra, efa), teste tonde dalle orecchie, gazzella, lucertola monitor, scorpione, tarantola, cammello, saiga, kulan, jerboa, insetti, medicazione, gatto della sabbia, riccio dalle orecchie, gerbilli, gopher giallo, lucertole, agama, saja ... Allodole, pattini da ghiaccio, pivieri, otarda di bellezza, avdotka, fagiani, silvia del deserto

Risorse naturali: risorse di foraggio, suolo, pesce.

Mastering: pascoli, caccia commerciale, agricoltura, pesca. L'uomo non ha avuto il tempo di padroneggiare veramente queste terre, vengono utilizzate, nella migliore delle ipotesi, come pascoli per pecore e cammelli.

* Irrigazione eccessiva * Bestiame al pascolo * Bracconaggio

Nel "Libro rosso": corsac, jerboa, antilope gazzella, saiga, riccio dalle orecchie.

Riserve: Astrakhan, Daghestan, Daursky

Costa del Mar Nero ( SUBTROPICS).

La lunga costa è piuttosto debolmente frastagliata e ha contorni per lo più lisci. Vicino al mare stesso, le catene montuose sono basse, ma in alcuni punti si avvicinano all'acqua stessa e formano bizzarre rocce e scogliere. A nord di Anapa, la costa è sabbiosa e bassa, con numerosi sputi e laghi di estuario.

Il clima mite subtropicale crea condizioni favorevoli per la crescita di molte piante: lauro di ciliegio, rododendro, agrifoglio della Colchide, ginepro alto e altre. Le montagne sono ricoperte da una ricca vegetazione boschiva dominata da querce, carpini e conifere. Nel sud della regione ci sono arbusti e viti sempreverdi, palme e magnolie.

Bello e insolito insetti in questi luoghi. Da lontano si sente il cinguettio delle cicale, si possono trovare grandi e bellissime farfalle, ad esempio la rarissima falena oleandro falco. I grandi coleotteri sono molto diffusi: coleotteri macinati, molte lucciole, molluschi e millepiedi.

Gli animali predatori della costa del Mar Nero del Caucaso sono interessanti: orso caucasico, sciacalli, lince e leopardo - molto belli e pericolosi. Sono diffusi cervi, caprioli e cinghiali. Ci sono molti pipistrelli. Le specie rare includono lontre, camosci e gite.

Uccelli: Fagiano di monte caucasico, mestolo, poiana, gallo cedrone giallo, allodola cornuta, aquila di agnello, bianchezza e molti altri.

Risorse naturali: risorse vegetali e ittiche.

Mastering: Giardinaggio e viticoltura estensivi. Luogo di riposo e trattamento. Affari di viaggio.

* Inquinamento da prodotti petroliferi e rifiuti domestici solidi. * Pesca e caccia incontrollate di animali ...

Nel "Libro rosso": tasso di bacche, macellaio, bosso (piante), scarabeo di terra (insetto), delfino tursiope (delfino)

Riserve: Diverse riserve e santuari sono stati creati nella regione. Nella Riserva della Biosfera dello Stato del Caucaso sono state preservate specie di cervi e uro in via di estinzione. A Golovinsky e Tuapse vengono allevati cervi, faine, visoni e volpi, ea Tamansko-Zaporozhye proteggono gli uccelli acquatici. Il più famoso è il Parco Nazionale di Sochi.


IGLITSA

Il fiore del macellaio stesso non si distingue in alcun modo: la sua posizione sulla pianta è insolita.

I fiori sono piccoli, unisessuali, si sviluppano in diverse specie sulla superficie inferiore o superiore delle fillocladi. Anche il metodo di impollinazione è interessante.

Si ritiene che in alcune specie l'acqua sia coinvolta, poiché le piante fioriscono nella stagione delle piogge e il polline cade sui fiori femminili con spruzzi di pioggia. La macelleria tollera la mancanza di aria leggera e secca, senza pretese per il suolo e tollera facilmente le "libertà" in partenza.

Il fiore si trova al centro della "foglia", ma quello che si può scambiare per le foglie dell'albero del macellaio sono in realtà i germogli modificati, i cosiddetti cladodia (o phyllocladia). Questo adattamento aiuta la pianta a sopravvivere nelle condizioni estreme delle montagne rocciose.

© Autore: Alexander TSYMBAL, collezionista di piante, Togliatti

Di seguito sono riportate altre voci sull'argomento "Cottage e giardino - fai da te"

Iscriviti agli aggiornamenti nei nostri gruppi e condividi.

Diventiamo amici!

2 commenti

Tanti anni fa, quando ho visto una foto della calceolaria, me ne sono innamorato e mi sono “accesa” con la voglia di averla in casa. Il sogno si è avverato l'anno scorso quando ho comprato i semi.

Per coloro che vogliono coltivare questo miracolo in casa, darò un consiglio: nella scelta dei semi, prestare particolare attenzione alla data di confezionamento e alla data di scadenza. Solo i semi freschi di calceolaria germinano bene.

Li ho seminati a metà febbraio in bicchieri di plastica trasparente da 200 grammi, sul fondo dei quali ho praticato diversi fori di drenaggio con un punteruolo. Ha messo giù piccoli pezzi di polistirolo e sopra ha versato una miscela leggera di parti uguali del terriccio universale per fiori "Ter-ra Vita", terra di cacao e sabbia di fiume, riempiendo le tazze per 2/3 del volume.

Avendo inumidito leggermente il terriccio da uno spruzzino con acqua tiepida con l'aggiunta di qualche goccia di "Zircon", ho steso i semi sulla sua superficie. I semi di Calceolaria sono molto piccoli, quindi sono ricoperti da un guscio speciale. Per dissolverlo, spruzzare di nuovo la superficie del terreno. Dopo aver chiuso le tazze con coperchi di plastica trasparente, ho messo i raccolti sulla finestra a sud.
Ogni 2 giorni ho aperto il coperchio per qualche minuto per arieggiare e controllare lo stato del terreno. È importante non seccare o allagare i raccolti.
Entro una settimana apparvero minuscoli punti verdi: i primi scatti. La loro cura è minima - mantenendo un'umidità moderata. Dopo che le piantine sono cresciute e si sono rafforzate, ho rimosso i coperchi dalle tazze. Entro la fine di marzo, nella fase di una coppia ben sviluppata
foglie, tagliare le piante in piccoli vasi separati.

Ulteriore manutenzione è semplice: un luogo luminoso (ce l'ho sul davanzale orientale), annaffiature moderate, concimazioni regolari con fertilizzanti per piante da fiore (ho utilizzato il complesso minerale Agricola e il liquido organico Rainbow).
All'inizio di maggio ho già ammirato i primi fiori di borsa, ognuno dei quali è durato fino a due settimane.
Per ottenere la fioritura della calceolaria in febbraio-marzo, i semi devono essere seminati in settembre-ottobre.

I fiori insoliti di calceolaria si attraggono a prima vista. Diverse volte ho provato senza successo a coltivarlo dal seme. Più era piacevole ricevere in regalo una copia fiorita.

In inverno tenere la calceolaria in casa è problematico, ma possibile, visti alcuni punti.
Poiché la pianta non tollera la luce solare diretta e preferisce la freschezza, la metto su un luminoso davanzale settentrionale. In inverno, la temperatura dell'aria è di + 15-18 gradi.

Alla Calceolaria piace l'elevata umidità dell'aria, ma l'irrorazione diretta è indesiderabile. Pertanto, ho tenuto il vaso con lei in una spaziosa fioriera, riempiendo lo spazio libero con muschio di sfagno bagnato. L'aria intorno alla pianta è stata inumidita con uno spray sottile, evitando che le goccioline cadessero sui fiori.
Una corretta annaffiatura è la condizione principale per il buon mantenimento della calceolaria: sia quando è secca che quando il terreno è allagato, foglie e fiori appassiscono. Annaffiato ogni 2-3 giorni, previa verifica delle condizioni del terreno con un bastoncino di legno
DOPO LA FIORITURA - TAGLIO
La fioritura rigogliosa è durata 2 mesi. Quando i germogli laterali sono sbiaditi, ho tagliato la pianta, il luogo di conservazione non è cambiato. Irrigazione ridotta, ma non ha permesso al terreno di asciugarsi. Dopo 2 settimane sono comparsi nuovi scatti. Quando cresceranno, li separerò e cercherò di coltivare giovani piante da talee. Si spera che la loro fioritura sia altrettanto abbondante.
Di solito, dopo la fioritura, la calceolaria viene buttata via, ma ho deciso di darle una possibilità e credo: la pianta la usa.


Guarda il video: Ed Gein inspired display


Commenti:

  1. Hadwyn

    Mi scuso per aver interferito ... Sono qui di recente. Ma questo argomento è molto vicino a me. Posso aiutare con la risposta.

  2. Harakhty

    Wacker, a proposito, questa frase eccellente viene fuori proprio ora

  3. Bassam

    E ho pensato di essere stato il primo a leggere ... (questo è sempre il caso) Si dice bene - conciso e comodo per la lettura e la percezione.

  4. Tihalt

    Sono finito, mi scuso, ma non mi avvicina del tutto.

  5. Dearborn

    Mi congratulo, l'idea ammirevole ed è opportuna



Scrivi un messaggio